MENU' GENERALE



 



 sei in Home  SEZIONI
Candidato alla regione
autore: Ufficio Stampa

MICHELE SALATTO

Foggiano, 49 anni, è architetto e urbanista, consigliere dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Foggia.

Dopo la laurea con 110 e lode conseguita a Napoli all’età di 25 anni, la sua prima esperienza è legata a un progetto di valorizzazione dei beni culturali realizzato con l’ausilio delle nuove tecnologie. Per cinque anni, in qualità di esperto urbanista, ha fatto parte dell’Ufficio Speciale del Piano di Zona “167” di Foggia. Dal 2007 al 2009 è stato assessore all’Urbanistica e all’Emergenza abitativa del Comune di Foggia, legando il suo nome a importanti realizzazioni e programmi. Spicca il primo posto nella graduatoria pugliese del PIRP Borgo Croci, ma anche la “storica” definizione delle norme tecniche di adeguamento del Piano Regolatore Generale che aspettavano, dal 1997, di essere scritte in maniera chiara e messe a disposizione di chiunque. Nonché il programma per l’housing sociale per cui Foggia si è proposta sulla scena nazionale.

 

Lo slogan che ha scelto per la sua campagna elettorale è “Come saremo nel 2015 dipende da noi, ora” e punta a sottolineare l’esigenza di un nuovo protagonismo di Foggia nel panorama regionale, attraverso le esperienze che Michele Salatto ha maturato sia nella stretta relazione con l’assessore regionale all’Assetto del Territorio, Angela Barbanente, che nella Cabina di Regia del Piano strategico di area vasta “Capitanata 2020”.

«La provincia di Foggia catalizzerà nei prossimi anni circa 600 milioni di euro attraverso il processo partecipato che si è attivato nelle due aree vaste: quella che ha Foggia capofila e quella “Monti Dauni”: occorre sviluppare un’alleanza tra città grandi, medie e piccole per fare un salto di qualità europeo», dice Michele Salatto per sostenere il principio che «non esiste un capoluogo senza provincia e una provincia senza capoluogo».

La filosofia alla base del PIRP va estesa, come ha cominciato a essere, a tutte le comunità della provincia. Per esempio ai 29 Comuni dell´Appennino Dauno, dove già esistono luoghi simbolo di un nuovo protagonismo che combatte non piangendosi addosso contro spopolamento e marginalità. Ad Alberona, Pietramontecorvino, Sant’Agata di Puglia o Orsara di Puglia, sono lievitate nuove politiche per la qualità della vita indirizzate da governi anche di diverso orientamento: non a caso, a queste quattro realtà, il Touring Club d´Italia ha attribuito la "bandiera arancione", marchio di qualità turistico e ambientale. Ma analoghe dinamiche stanno producendosi a Roseto Valfortore, a Biccari, a Vico del Gargano, a San Nicandro Garganico. O anche a San Giovanni Rotondo che sta lanciando il suo Piano urbanistico generale. O a Manfredonia dove, sulla scia del grande progetto Treno-Tram e del Piano Urbano della Mobilità sostenibile adottato a Foggia su proposta di Michele Salatto, sono stati approvati analoghi piani e progetti per creare una rete della sostenibilità e della qualità della vita.

 

 

Info

 

Comitati per Michele Salatto

FOGGIA - Via Dante 56

LUCERA - Via dei Saraceni 24

 

www.michelesalatto.it

michele@michelesalatto.it

 

Su Facebook:

Michele Salatto – pagina personale

Gruppo Michele Salatto con Nichi Vendola

 


 
 
Powered by IUNET s.r.l.